23 apr 2018

NEWS FOLLIE LETTERARIE


Adam Clayborne non è tipo da matrimonio, per questo rimane piuttosto perplesso quando scopre nel suo letto la bellissima Genevieve Perry che afferma di essere la sua promessa sposa.
Adam però, non è al corrente delle ombre che aleggiano sul passato della donna e che non le consentono di sposarsi. Quando il pericolo per Genevieve si fa sempre più incombente, arrivando a minacciare tutti i Clayborne, la donna terrorizzata, fugge all’improvviso senza alcuna spiegazione.
Adam allora non esiterà un attimo a raggiungere Genevieve per proteggerla e liberarla dall’oscuro passato che la terrorizza.
Ma limitarsi ad aiutarla e innamorarsene non sono proprio la stessa cosa…

Adam ha tredici anni ai tempi dell’arrivo di Mary Rose ed è il più grande dei fratelli. È uno schiavo scappato da una piantagione del Sud dopo aver salvato la madre dalle mani violente del padrone.

Ai tempi di New York, nel 1860, è l’unico dei fratelli in grado di leggere e scrivere e crede fermamente nel potere benefico della lettura, poiché gli ha sempre permesso di accedere alle meraviglie del mondo.

Adam non ha esitato a prendersi cura di quei tre ragazzi, proteggendoli in un mondo fatto di fame e violenza. Si è occupato della loro educazione, come nemmeno un fratello maggiore avrebbe potuto fare.

Ha promesso alla madre di trovare rifugio a Ovest e rifarsi una vita. Sa che un giorno la madre lo raggiungerà e potranno essere finalmente una famiglia.

Adam è la colonna portante della famiglia, si è guadagnato il rispetto con il duro lavoro e ama i suoi fratelli come se stesso; è cresciuto in fretta, è maturo e riflessivo. 
A sconvolgere la sua esistenza ci penserà Genevieve Perry, solare, bellissima e testarda, che irromperà nella sua vita.

Per saperne di più sulla serie: http://www.follieletterarie.com/julie-garwood-e-la-nuova-serie-delle-spose-dei-clayborne/

NEWS MONDADORI


Perché Adele decide di ritirarsi in una villa isolata sul mare? Da cosa fugge? Cosa l'ha ferita? Aveva tutto ciò che si può desiderare: un lavoro, un'amica speciale, una sorella adorata anche se tanto diversa da lei, Nina, e soprattutto un grande amore, Thomas, il ragazzo "con un viso da apostolo". Una fatalità sembra unire i personaggi, legati dal «Libro tibetano dei morti» come da un lungo filo rosso che attraversa le loro vite. Sin dall'infanzia, Adele è governata da un costante senso di insicurezza, mentre Nina è sfrontata e incosciente; una è mossa da un insopprimibile bisogno di consenso, l'altra si è sempre presa ciò che la vita ha potuto offrirle, anche a costo di compromettere gli equilibri. Adele e Nina, unite da uno sconfinato amore reciproco. Ma il destino distribuisce privilegi e infligge punizioni senza alcun criterio. Una serie di scoperte che colpiscono al cuore i personaggi del romanzo condurrà a una verità sconvolgente. Francesca d'Aloja s'interroga su quanto sia ingannevole la conoscenza delle persone, e mette in scena un affresco sui rapporti d'amore, di amicizia e di sangue. Nulla esiste al mondo di più simile e nulla di più distante di due sorelle; nessun segreto dovrebbe sussistere tra due vere amiche. È giusto perdonare o il perdono non è che una scorciatoia, un tappeto sotto cui nascondere la polvere? Adele sembra aver rinunciato a comprendere l'enigma della vita: fino a quando, nel silenzio della pineta dove si è rifugiata, farà irruzione una presenza misteriosa e tutto ciò che pareva inanimato tornerà a respirare, e a vivere.


Una masseria in Salento, una festa, estate. Una Puglia arsa dal sole, meravigliosa e impenetrabile, colonizzata da ricchi milanesi e romani e dalle loro case di villeggiatura, abitata da personaggi astuti e imprevedibili. La tenuta accanto a quella in cui si svolge la festa è appena stata comprata da Livia, che ha poco più di quarant'anni, due figli piccoli, Marta e Tito, e un compagno, Boris, che l'ha lasciata per l'ennesima volta sola, per un viaggio di lavoro. Con lei si sono trasferite due donne, per aiutarla durante la vacanza a badare ai bambini e a sistemare la nuova casa: Cynthia, una conturbante e sensuale ragazza nigeriana, e la polacca Klara, una giovane intransigente e nevrotica.
Livia conosce Brando, un misterioso e affascinante signore più grande di lei, che pare non avere altro scopo al mondo se non sedurla. Per gioco e per vendetta, decide di uscire con lui.
L'indomani, in un pozzo in fondo al giardino della tenuta, Livia trova il corpo senza vita di Antonio Locandido, un fabbro salentino giovane e sfacciato che ha avuto l'ardire di flirtare con entrambe le ragazze che lavorano per lei. E tutto inizia a precipitare.
In un girotondo di turbamenti e bugie, menzogne e omissioni, Livia, che si trova a essere tra i sospettati della polizia, cerca di mettere ordine nella realtà e fare i conti con se stessa, mentre l'indagine intorno alla morte di Antonio si infittisce.
In un crescendo di tensione, Notturno salentino può essere letto come un thriller hitchcockiano in cui una donna vede la propria vita sconvolta e messa sottosopra da un evento imprevisto e molti enigmi, ma anche come un affresco che indaga l'animo umano e la complessità dei rapporti che legano una famiglia, finiti i primi ardori dell'amore, quando la routine quotidiana comincia a presentare il conto.
Uno splendido romanzo che ricorda grandi successi internazionali come Gone Girl e La ragazza del treno, in una sintesi originale e raffinata, impreziosita dalla magnifica ambientazione salentina.

14 apr 2018

NEWS PIEMME JUNIOR


17 APRILE 2018

C'è un canto che risuona da millenni nei paesi affacciati sulla Croce Azzurra. È Il lamento degli Eroi Perduti, i paladini che hanno sconfitto le creature venute dal mare dando origine all'Era degli Uomini. Ora le stesse terre salvate dagli eroi sono sotto il dominio di una terribile potenza: Sarmora, che ha creato uno sterminato impero grazie all'itri, una sostanza capace di rendere invincibili in battaglia. Solo Cartavel separa Sarmora dalla conquista del grande mare di mezzo, eppure la città resiste, protetta dalle sue mura inespugnabili. Inutili sono gli assalti della flotta sarmoriana, che da due anni la cinge d'assedio e che ora ripone le ultime speranze nell'Isola di Ferro, la più spaventosa nave da guerra mai costruita. Quando il varo è alle porte, però, voci di un imminente sabotaggio minacciano la riuscita dell'impresa. Sarà la coraggiosa e ingenua Rovaine a doverlo sventare, in una missione in cui il suo destino si intreccerà a quello di altri inconsapevoli eroi...


In alto le bacchette magiche
A CHIC CITY sta per cominciare l'evento più atteso del momento: la Guerra delle Streghe.
Nove streghe di nove anni ciascuna sono pronte a sfidarsi in una caccia al tesoro agguerrita e appassionante.
Chi vincerà sarà nominata Superstrega!
Ma per battere le altre, dovrà dimostrare di essere davvero avanti, quanto a magie, dettagli di stile e prove di eleganza!


Mancano pochi giorni a capodanno e Mila riceve un invito da uno sconosciuto per un incontro a Hyde Park. Ma è una trappola, e lei diventa una pedina di un grande piano architettato per far capitolare l'invincibile Sherlock Holmes. Ne farà le spese anche Gutsby, cosa che costringerà Mila a risolvere la partita senza i suoi preziosi alleati. Mentre Arsène indaga a Londra, lei viaggerà alla volta di Edimburgo insieme a Irene per dipanare la losca trama che ha messo a repentaglio la libertà dei suoi amici.


A Topazia è in scena il primo Festival del Cinema.
Tutti attendono il film del regista Zoom Altop, ma appena si spengono le luci sullo schermo compaiono dei gatti... Poffartopo, che cosa sta succedendo?!


17 APRILE 2018

Tea Stilton, sorella di Geronimo Stilton, è l'inviata speciale dell'Eco del Roditore. È sempre pronta a partire per viaggi avventurosi da cui ritorna con articoli e fotografie sensazionali. Tea è diventata una grande amica di cinque studentesse di Topford: Colette, Nicky, Pamela, Paulina e Violet. Le Tea Sisters. ed è proprio Tea a raccontare le loro straordinarie avventure.

NEWS DEA PLANETA


8 MAGGIO
Booktrailer
https://youtu.be/9TQiCfOp1Dk

Marito perfetto. Padre perfetto. Bugiardo perfetto?

Pochi clic separano Vivian Miller, analista del controspionaggio della CIA, dal suo obiettivo. Un algoritmo da lei ideato, due anni di ricerche, svariati tentativi falliti: tutto precipita verso la breve sequenza di gesti che le consentirà di violare il sistema operativo di Jurij Yakov e smascherare una rete di spie russe presenti sul territorio degli Stati Uniti. Ma quando la cartella друзья, amici, rivela finalmente il suo contenuto, il mondo di Vivian crolla in un istante. Perché a restituirle lo sguardo dal pc di Yakov sono gli occhi scuri e profondi di Matt. Il suo Matt. L’uomo della sua vita e padre dei suoi quattro figli. Di colpo non è più solo il futuro professionale di Vivian a essere in discussione, ma il suo presente, il suo passato. Mentre dentro di lei ogni certezza va in pezzi, la memoria corre a ritroso: l’incontro fortuito e quel caffè rovesciato sulla camicia di Matt (le goffe scuse di lei, il sorriso di lui); il primo appuntamento nel ristorantino italiano; l’improbabile proposta di matrimonio in aeroporto; la ricerca della casa perfetta nei sobborghi di Washington; la nascita di Luke. Una bugia lunga dieci anni. Un incubo privato destinato a trasformarsi in concitato intrigo politico dove la posta in gioco si fa di ora in ora più alta.
Acclamato come il thriller dell’anno sui due lati dell’Atlantico, Solo la verità proietta il lettore nel cuore dell’attualità e nel dilemma di una donna costretta a lottare per tutto ciò in cui ha sempre creduto. Straordinario caso editoriale in corso di traduzione in oltre trenta Paesi, diventerà un film prodotto e interpretato da Charlize Theron per la Universal Pictures.

«Un thriller che si divora in una notte. Originale, incalzante e perfettamente orchestrato.” - JOHN GRISHAM

«Se leggi il primo capitolo, leggi anche il secondo. Se leggi il secondo, finisce che salti la cena e vai a letto all’alba. Questo romanzo è così: una vera bomba.» - LEE CHILD

«Karen Cleveland fa sul serio. In lei il thriller ha trovato una nuova, grande protagonista.» - PATRIZIA CORNWELL

«Non riuscirete a posarlo fino all’ultima, sbalorditiva, pagina.» - SHARI LAPENA, autrice di La coppia della porta accanto

«Tenetevi forte! Una storia pazzesca, raccontata in modo impeccabile. In anticipo sul futuro.» - TERRY HAYES, autore di Pilgrim


8 apr 2018

NEWS LONGANESI


19 APRILE 2018

Due omicidi, due scene del crimine, due vittime che non sembrano aver nulla in comune. L’enigma sembra irrisolvibile per la detective Jane Rizzoli e il medico legale Maura Isles.
Perché entrambi i cadaveri presentano mutilazioni agghiaccianti, ma non letali. E la causa di morte pare impossibile da determinare. Dentro di sé, Jane Rizzoli ha una sola certezza: quello non è che l’inizio.
Eppure, la verità è là fuori, da qualche parte, qualcuno la sa. Ma chi?
La risposta, che in realtà nasconde altre domande ancor più inquietanti, giunge dalla voce più sconvolgente di tutte: quella di Amalthea Lank. Pluriomicida spietata, incarcerata e ora messa di fronte all’ultimo dei traguardi, poiché afflitta da un male inguaribile, Amalthea non rinuncia a un’ultima manipolazione psicologica, crudele e perversa. E a esserne vittima è proprio sua figlia, Maura Isles.
Amalthea lascia cadere un indizio ermetico sulle strane morti che Jane e Maura stanno cercando disperatamente di spiegare. Qualunque cosa Amalthea sappia, però, non è che una tessera del puzzle: l’indagine sembra portare a un oscuro personaggio, sopravvissuto a una tragica storia di abusi… ma cosa lega quelle morti ai martiri della storia cristiana?
Rizzoli e Isles stanno per mettere l’assassino alle corde, quando il passato le travolge, minacciando di falciare altre vite innocenti, oltre alle loro stesse esistenze…
 
Con un romanzo dal ritmo implacabile, dove i capovolgimenti di fronte tengono il lettore incollato dalla prima all’ultima pagina, Tess Gerritsen torna alla sua serie più amata, che ha stregato i lettori di tutto il mondo ispirando anche una celebre serie televisiva.


26 APRILE 2018

Corea, 1943. Per la sedicenne Hana sapere immergersi nelle acque del mare è un dono, un antico rito che si trasmette di madre in figlia. Nel buio profondo delle acque, è solo il battito del cuore che pulsa nelle orecchie a guidarla sino al fondale, in cerca di conchiglie e molluschi che Hana andrà a vendere al mercato insieme alle altre donne del villaggio. Donne fiere e indipendenti, dedite per tutta la vita a un’attività preclusa agli uomini.
Nata e cresciuta sotto il dominio giapponese, Hana ha un’amatissima sorella minore, Emi, con cui presto condividerà il lavoro in mare. Ma i suoi sogni si infrangono il giorno in cui, per salvare la sorella da un destino atroce, Hana viene catturata dai soldati giapponesi e deportata in Manciuria, dove verrà imprigionata in una casa chiusa gestita dall’esercito.
Ma una figlia del mare non si arrende, e anche se tutto sembra volerla ferire a morte, Hana sogna di tornare libera.
Corea del Sud, 2011. Arrivata intorno agli ottant’anni, Emi non ha ancora trovato pace: il sacrificio della sorella è un peso sul cuore che l’ha accompagnata tutta la vita. I suoi figli vivono un’esistenza serena e, dopo tante sofferenze, il suo Paese è in pace. Ma lei non vuole e non può dimenticare… 
In Figlie del mare rivive un episodio che la Storia ha rimosso: una pagina terribile che si è consumata sulla pelle di intere generazioni di giovani donne coreane. E insieme vive la storia di due sorelle, il cui amore resiste e lotta nonostante gli orrori della guerra, la violenza degli uomini, il silenzio di oltre mezzo secolo finalmente rotto dal coraggio femminile.